Suzuki RMX 450 Enduro

Suzuki ha presentato la gamma da Enduro:   Mantiene di fatto telaio e sospensioni della sorella RM-Z, ma monta un motore rivisto, con nuovi profili delle camme e un nuovo condotto d’aspirazione.

SNELLA COME UNA CROSS La specializzazione della nuova 450 Suzuki è evidente anche dalle sovrastrutture, contrariamente ad alcune concorrenti la RMX mantiene, infatti, il serbatoio da soli 6 litri della moto da cross. Un problema forse per chi intende fare uscite molto lunghe senza dover rifornire, ma una cosa molto apprezzata dai professionisti dell’enduro che non vedono di buon occhio le moto con il serbatoio troppo largo.

1

Il propulsore, monocilindrico 4 tempi da 449cc, è ora più pronto ai regimi medio bassi; il cambio ha rapporti più lunghi ed è stato montato un paramotore nella zona inferiore del telaio. La moto monta un impianto elettrico e l’avviamento elettrico insieme a quello a pedale. Il cerchio posteriore è da 18” .

2

NUOVO CARTER Il carter centrale ad esempio è totalmente differente, in Suzuki adorano le sigle e lo hanno battezzato SASS (Suzuki Advanced Sump System), di fatto è un carter che integra al suo interno il motorino di avviamento. Il resto del motore deriva ovviamente da quello da cross (450 cc bialbero a iniezione elettronica) dotato di avviamento elettrico, ma è logico pensare che sia stato addolcito per una migliore gestione della potenza. Anche il cambio è nuovo e cambiato nei rapporti per adattarsi all’utilizzo enduro (prima più corta). La ciclistica deriva ovviamente da quella della moto da cross, ma sulla RMX ci sono nuove sospensioni Showa tarate appositamente.

4

6